Chiudi

INFLAZIONE: 3 campanelli d’allarme da monitorare

20 Settembre 2023

INFLAZIONE: 3 campanelli d’allarme da tenere sott’occhio per non rimanere vittima dell’inflazione, più una semplice e immediata soluzione “a prova di crisi” per proteggere REALMENTE i tuoi risparmi e la tua famiglia

Ultimamente l’inflazione è sulla bocca di tutti.

Ne parlano in tv, sui giornali, gli esperti e diverse testate online che trattano temi economici. Ed è un bene che sia così, perché con l’inflazione non si scherza.

In questo articolo vorremmo fare chiarezza su questo termine, per capire insieme:

  • Cosa rappresenta realmente l’inflazione
  • 3 campanelli d’allarme da tenere sott’occhio per non rimanerne vittima
  • E una semplice e soluzione “a prova di crisi” per tutelare te stesso e la tua famiglia

 

Prima di tutto: cosa rappresenta realmente l’inflazione?

 

In breve, l’inflazione è l’aumento generale e continuo dei prezzi dei beni e dei servizi in un’economia. Storicamente tutti i beni e i servizi hanno subito aumenti più o meno significativi del loro prezzo, quindi non dovrebbero sorgere troppe preoccupazioni.

Ma presta attenzione.

É vero che un moderato tasso di inflazione è considerato normale in molte economie, ma quando l’inflazione si intensifica o diventa instabile, crea una serie di problemi che colpiscono in egual modo i risparmiatori più o meno grandi.

L’inflazione ha un impatto significativo sulla vita delle persone e sull’economia in generale, specialmente quando cambia radicalmente da un giorno all’altro.

E come leggerai tra poche righe, il contesto storico in cui viviamo non aiuta a mantenerla sotto controllo.

 

Tradotto, se sei un risparmiatore che ci tiene alla propria famiglia, che ha sudato i propri soldi onestamente e vuole proteggerli – e perché no, farli crescere stabilmente nel corso degli anni – dedica qualche minuto del tuo tempo alla lettura.

 

Perché l’articolo contiene ricerche e studi di cui pochissimi parlano. Anzi, spesso vogliono tenerci all’oscuro da argomenti così delicati.

 

Ecco i 3 campanelli d’allarme da tenere sott’occhio per non rimanere vittima dell’inflazione

 

É bene che tu sappia riconoscere questi 3 campanelli d’allarme. Alla fine dell’articolo saprai esattamente come fare e come combatterli.

Cominciamo col dire che l’inflazione si mangia circa il 10% del nostro patrimonio ogni anno, quasi a nostra insaputa.

Se hai in banca 10mila euro, come per magia tra un anno si “trasformeranno” in 9mila euro. E l’anno dopo? E quello dopo ancora? Lascio a te i calcoli.

Ecco perché è così importante saper riconoscere questi 3 campanelli d’allarme, per mettere al riparo i TUOI soldi PRIMA che sia troppo tardi.

Ma partiamo dal primo.

 

1. Diminuzione del potere d’acquisto

 

Ti sei accorto di quanto siano saliti i prezzi delle materie prime indispensabili per vivere? Prezzi alle stelle per frutta e verdura, pane, latte e tutto ciò che è di PRIMA NECESSITA’.

Guarda qua.

Estratto articolo Economy

https://www.economymagazine.it/prezzi-frutta-e-verdura-quanto-sono-aumentati-ad-agosto/

 

Coldiretti ha lanciato l’allarme. Questo aumento dei prezzi sta limitando la libertà e il tenore di vita delle famiglie italiane.

Quando i prezzi dei beni e dei servizi primari aumentano in modo significativo, il potere d’acquisto diminuisce.

Siamo costretti a prendere delle scelte che anni fa non avremmo mai pensato di fare.

“Rinuncio a comprare il crudo di Parma o scelgo una qualità inferiore, ad un prezzo inferiore, per risparmiare?”

Possiamo acquistare meno beni e servizi con la stessa quantità di denaro.

Se anni fa con 100 euro facevamo la spesa, oggi ne abbiamo bisogno 110… 120… anche 130 euro, per gli stessi identici prodotti.

Siamo costretti a fare scelte finanziarie difficili, come tagliare le spese quotidiane.

Che tu sia un dipendente, un libero professionista o un imprenditore, anche se il tuo stipendio non è cambiato, oggi devi spendere di più per gli stessi prodotti alimentari di base.

Questo significa che hai meno soldi a disposizione per altre spese, come l’affitto, l’istruzione o il risparmio per il futuro.

E la tua qualità della vita diminuisce di conseguenza, senza che tu abbia cambiato NULLA nella tua vita di tutti i giorni.

Un altro esempio riguarda i costi sanitari.

Se hai un’assicurazione sanitaria con costi crescenti, l’inflazione rende anche i servizi medici più costosi, perché affronterai spese mediche più elevate.

O ancora, l’inflazione colpisce anche il costo degli affitti. Ti sei accorto di quanto sono aumentati negli ultimi anni? Cifre assurde che possono permettersi solo i più ricchi.

Una percentuale sempre maggiore del tuo reddito verrà destinata all’affitto, limitando inevitabilmente la disponibilità finanziaria della tua famiglia.

 

2. Instabilità economica

 

L’inflazione crea incertezza economica.

E l’incertezza economica è un grosso ostacolo da superare perché rende, ancora una volta, il mercato volatile.

Ti spieghiamo come funziona.

Gli investitori e le imprese possono essere riluttanti a impegnare capitali in un’area con alta inflazione, perché i loro profitti reali saranno, con molta probabilità, minori di quelli attesi.

E cosa succede quando un investitore non è sicuro che torni indietro più denaro di quello investito?

C’è una riduzione automatica degli investimenti, oltre che una ritirata degli investimenti. Anche stranieri.

Questo è un grosso problema per le aziende, perché avranno difficoltà a stabilire e garantire dei prezzi stabili per i loro prodotti e servizi, rendendo il mercato più volatile.

Ciò porta ad un aumento dei costi per te e per la tua famiglia.

Ti faccio un esempio reale che sicuramente stai vivendo sulla tua pelle: il prezzo dell’energia che cambia continuamente.

Immagina un’azienda che necessita di grandi quantità di energia per le produzioni.

Una volta che un’azienda deve sostenere delle spese del 30% in più sulla bolletta a fine mese, come è capitato anche per tutti gli italiani negli ultimi tempi, quali pensi siano delle soluzioni?

Essenzialmente sono due:

  • Ridurre i profitti, ma non sempre è possibile.
  • Aumentare le tariffe, soluzione molto più efficace per combattere l’instabilità economica.

Altrimenti l’azienda è a rischio. Leggi qua.

Estratto articolo Credit News

https://www.creditnews.it/inflazione-tassi-e-instabilita-cresce-il-rischio-di-default-per-le-imprese/

Un’azienda non può permettersi di chiudere e lasciare a casa centinaia di dipendenti. Quindi, in situazione economiche instabili, alza i prezzi.

E chi ne soffre maggiormente, ancora una volta, sono le famiglie italiane come noi.

Se ti accorgi che le aziende sono in crisi, gli investitori hanno timore ad investire e le banche non sono più stabili come una volta, devi mettere al sicuro i tuoi risparmi il prima possibile.

 

3. Aumento dei costi di finanziamento

 

Il terzo campanello d’allarme è questo: le banche Centrali che provano a mantenere sotto controllo l’inflazione aumentando i tassi di interesse.

Proprio come sta succedendo al giorno d’oggi.

Estratto articolo Il Sole 24 Ore

https://www.ilsole24ore.com/art/la-bce-alza-tassi-interesse-425percento-40percento-AFKMPEN

 

Ma per quanto possa essere una scelta che sembra fare gli interessi degli italiani, in realtà ci sta danneggiando E NON POCO.

Ecco perché.

Tassi di interesse più elevati rendono il denaro più costoso da prendere in prestito, proprio come confermato dall’articolo de “ilsole24ore”.

Questo influisce negativamente sugli investimenti, perché non sempre le imprese hanno intenzione di finanziare progetti a tassi di interesse più elevati.

E minori investimenti rappresentano un problema, perché dei progetti a lungo termine cominciamo a soffrire di “stress finanziario”.

Anche le famiglie italiane possono soffrirne. Immagina di avere un mutuo per la tua casa con tasso di interesse variabile. Quando i tassi di interesse aumentano, il costo del tuo mutuo aumenta di conseguenza.

Quindi, paghi di più senza aver mosso un dito.

Sei costretto a fare sacrifici in altre aree della tua vita, come ridurre le spese per l’intrattenimento, i viaggi o scelte di acquisto quotidiane.

Quando leggi notizie come questa, dove le banche – che DOVREBBERO tutelare i nostri soldi – alzano i tassi di interesse anche di pochissimi punti percentuali, è il momento di correre ai ripari.

Per tua fortuna esiste una semplice e soluzione “a prova di crisi” per tutelare te stesso e la tua famiglia, anche quando l’inflazione impazza e sembra incontrollabile.

 

Investire nell’oro fisico da investimento di Helior

 

Devi sapere che l’oro è l’unico strumento che non conosce crisi, perché storicamente ha aumentato il suo valore da quando è presente sulla terra.

Il motivo è semplice: è una risorsa sempre più scarsa, di cui abbiamo bisogno.

É un semplice concetto di domanda e offerta.

C’è sempre meno offerta di oro, perché è una risorsa limitata. Quindi, la domanda non può fare altro che crescere, specialmente in periodi di crisi.

Eccoti alcune previsioni recuperate da alcune importanti testate giornalistiche ufficiali:

Estratto Articolo Money

https://www.money.it/l-oro-da-record-nel-2024-perche-si-prevede-il-boom#:~:text=L’oro%20dovrebbe%20essere%20scambiato,il%20secondo%20trimestre%20del%202024.

 

Estratto articolo Conf Invest

https://www.confinvest.it/2023/01/20/2023-lanno-delloro/

Estratto Articolo Wall Street Italia

https://www.wallstreetitalia.com/oro-ai-massimo-di-6-mesi-nuovi-record-per-il-2023/#:~:text=Il%20prezzo%20dell’oro%20questa,%25%20a%20%24%201.836%2C90.

 

Come vedi, l’oro è davvero uno strumento che non conosce crisi.

Anzi, nelle crisi dà il meglio di sé come unico “rifugio finanziario” che combatte l’inflazione.

Sembra quasi che l’oro conosca solo rialzi del suo valore.

“Rialzi nel 2023”, “Nuovo massimo per l’oro”, “Nuovi record in vista per l’oro”

È stato storicamente così e sarà sempre così.

 

Ma attenzione, devi sapere che NON tutto l’oro è uguale.

 

L’oro è sì una vera e propria copertura contro l’inflazione, ma è bene non incorrere in truffe o acquistare oro di scarsa qualità.

Esistono moltissime truffe in giro per il web, quindi è bene non commettere questo banale errore: fidarsi del primo venditore che incontriamo, senza alcuna garanzia sull’acquisto.

Non è raro comprare oro falso, non puro o estratto in modo poco etico, come accade in alcuni paesi del terzo mondo in cui vengono sfruttati i bambini.

Se vuoi proteggere REALMENTE i tuoi risparmi e la tua famiglia, investendo nell’oro più puro al mondo, in grado di tutelare il tuo patrimonio, allora devi affidarti a noi di Helior.

Siamo gli unici in Italia a proporre l’oro più prezioso e certificato al mondo, quello Svizzero. Puro al 999.9.

Inoltre trattiamo solo oro estratto eticamente, con lavoratori pagati regolarmente. Questo perché perché sempre più consumatori e investitori sono interessati a sostenere pratiche sostenibili e responsabili nel settore dell’estrazione dell’oro.

Avrai in portafoglio l’oro più puro al mondo, estratto in Svizzera e conservato nel nostro Caveau in centro a Lugano, per proteggere realmente i tuoi risparmi.

E, piccola parentesi, puoi passare a vedere il tuo oro quando vorrai, direttamente nel Caveau. Una garanzia in più che il tuo oro è reale e di valore.

Per sapere come puoi iniziare fin da oggi ad acquistare l’oro da investimento più puro al mondo, e mettere in cassaforte i tuoi risparmi, compila il form sotto per un contatto con la nostra assistenza clienti.

Potrai domandare loro tutte le domande e i dubbi che vorrai, e iniziare fin da oggi con un piano di accumulo snello e alla portata di tutti.

Ultime news
17 Aprile 2024

Il Gold Standard: un viaggio nella storia e nel significato di un sistema monetario iconico

Cosa era il Gold Standard? Perché è stato abbandonato? Torneremo mai indietro? Ne parliamo in questo articolo…

20 Marzo 2024

Scopri Helior Plan, il piano di acquisto a rate su misura dell’oro più puro al mondo

Stai già valutando di acquistare oro fisico per proteggere i risparmi?

07 Marzo 2024

Pensioni e INPS: Numeri, prospettive e come tutelare i propri soldi

“Gli under 35 andranno in pensione a 74 anni con meno di 1.600 euro lordi”