Chiudi

TFR, ecco come trasformarlo da debito a motore di crescita per la tua azienda.

27 Dicembre 2023

Imprenditore, se sei amministratore e socio di un’azienda che impiega fino a 49 dipendenti, in questo articolo troverai qualcosa di estremamente interessante per te.

Qualcosa a cui potresti non avere mai pensato, ma che è in grado di trasformare il TFR dei tuoi dipendenti da debito ad autentico motore di crescita per la tua azienda.

In particolare parleremo di come:

  • Assorbire il costo della rivalutazione del TFR, che solo nel 2022 è stato del 9,97%.
  • Crearti una rendita aziendale crescente nel tempo, a costo praticamente zero.
  • Tutelare la tua azienda dai dipendenti che hanno tutto il diritto di chiedere anticipatamente il TFR per importanti spese.

Ma andiamo con ordine.

“Le aziende sotto i 49 dipendenti possono detenere il TFR in azienda e gestirlo autonomamente come se fossero soldi propri, mentre sono debiti verso i dipendenti.”

Questa prima informazione è tanto importante quanto fondamentale.

Poter detenere il TFR in azienda significa poterlo usare a proprio piacere, pur essendo un vero e proprio debito nei confronti dei dipendenti.

Qua però c’è un primo, grosso problema che caratterizza la maggior parte delle aziende italiane.

 

Eri a conoscenza che ben 7 aziende su 10 accantonano il TFR solo come posta di bilancio, ma nella realtà lo usano per spese aziendali?

 

Il fondo TFR rappresenta una sorta di debito nei confronti dei dipendenti, e non deve mai essere usato se non per necessità gravi.

Il TFR non dovrebbe mai essere usato per acquistare macchinari o pagare spese di qualsiasi tipo, se non urgenti.

Cosa succederebbe se due dipendenti ti chiedessero in anticipo il TFR, ad esempio per importanti spese mediche importanti, o per acquisto di prima casa per sé o per i figli? 

Se li hai utilizzati tutti non ti stai tutelando, perché per tirar fuori anche 20/30 mila euro dovresti chiedere in banca i soldi in prestito.

Il TFR invece può essere accantonato in un modo nuovo e assolutamente straordinario per te, per la tua azienda e anche per i tuoi dipendenti.

 

Accantonare parte o tutto il TFR in Oro Helior

 

Grazie a Helior puoi destinare una parte di questo capitale in un prodotto concreto e fisico; diversificando con l’Oro Helior, manterrai la liquidità sempre a disposizione della tua azienda.

Questo perché l’Oro Helior gode di benefici unici che nessun altro strumento finanziario al mondo può offrire:

  • Liquidità, praticamente immediata.
  • Sicurezza, poiché è il bene rifugio per eccellenza.
  • Rendimenti, da fare invidia a qualunque altro strumento.

Guarda qui:

 

 

In questo modo puoi tutelare la tua azienda da qualsiasi imprevisto, perché in soli 7 giorni puoi accreditare il contro-valore in euro sul conto corrente dell’oro acquistato.

Nel frattempo, godere della rivalutazione che solo l’oro è in grado di offrire: più del 500% solo negli ultimi 20 anni.

 

Ora, sapevi che anche lasciare fermo il TFR è un problema che sfugge a molti imprenditori?

 

Non solo usarlo per le spese aziendali è un problema, ma anche lasciarlo fermo in azienda.

 

Il motivo è presto detto.

 

Solo nel 2022 il tasso di rivalutazione del TFR in carico al 31.12.21 è stato del 9,97%.

 

Intanto il coefficiente di rivalutazione del TFR è una percentuale, calcolata mese per mese, utilizzata per incrementare (rivalutare) il fondo TFR accantonato fino all’anno precedente.

Possiamo dire che sia una sorta di costo occulto.

Questo significa che per ogni 10.000 euro di TFR accantonati l’incidenza è quasi di 1.000 euro. Dettagli che a volte sfuggono agli occhi dell’imprenditore e che possono tagliare le gambe all’azienda, anno dopo anno.

Infatti non è raro trovare titoli del genere online:

 

https://thomaspoli-consulente.it/inflazione-rivalutazione-tfr-aziende/

 

Perché se il TFR accantonato ogni anno è più alto, diciamo anche 50.000 euro, ecco che la rivalutazione vale quasi 5.000 euro.

Ogni anno. Per anni.

Capisci quanto sia importante prendere coscienza di questi costi? E quanto sia importante agire adesso per combatterli?

 

Fortunatamente la soluzione esiste e ti consente di tutelare la tua azienda fin dal primo giorno.

 

Gestire in modo ottimale il TFR ti fa ottenere il massimo beneficio fiscale velocemente, sia a livello aziendale, sia per i tuoi dipendenti.

Ad esempio, un’azienda da 10 dipendenti, in soli 10 anni, può trasformare il TFR da un debito di 120.000 euro a un tesoretto di 232.585,60 euro.

In modo semplice e con dati storici alla mano.

Guarda qui:

 

 

Come vedi, questa è una stima che non si allontana più di tanto dalla realtà, poiché dati alla mano l’oro sta subendo una crescita vertiginosa.

In questo grafico siamo stati anche bassi, considerando che tra soli 10 anni le scorte mondiali di oro si esauriranno.

Quindi, il valore dell’oro non può che aumentare in modo esponenziale.

Da una parte puoi scegliere di tenere fermo il TFR in azienda e subire il tasso di rivalutazione che ogni anno colpisce la tua azienda.

In pratica, trasformi il TFR in una rendita aziendale crescente nel tempo, a costo praticamente zero.

Oppure, se hai letto fino in fondo questo articolo, devi approfondire subito l’opportunità di accantonare parte o tutto il TFR dei tuoi dipendenti in Oro Helior, godendo di una più che probabile rivalutazione annua.

E in caso di qualsiasi necessità, puoi sempre scegliere di trasformare l’oro in denaro contante direttamente sul conto corrente.

Ma arrivato a questo punto…

 

Perché comprare oro con HELIOR?

 

Non siamo i soli a proporlo alle aziende in Italia, ma siamo…

Gli unici a portare in Italia l’oro svizzero, raffinato, custodito e garantito in Svizzera che puoi vedere e toccare con mano nel nostro Caveau in centro a Lugano, affacciato su Piazza Riforma.

Le altre realtà lo bancano ma non lo fanno vedere o toccare con mano. 

Una cosa che irrita molti investitori.

Helior è figlia di Resonor, una storica realtà che da 36 anni vende oro in Svizzera.

  • Trattiamo solo l’oro più puro al mondo, al 999.9
  • 3 delle prime 4 raffinerie al mondo sono in Svizzera
  • Il 65% della produzione mondiale è qua in Svizzera, 1700 tonnellate sulle 2500 estratte ogni anno
  • Tutela di privacy per la custodia e massima sicurezza AAA
  • Controlli n°1 al mondo sulla purezza dell’oro

Siamo orgogliosi infine di offrire oro svizzero certificato Good Delivery, riconosciuto dalla London Bullion Market Association (LBMA). Questa certificazione garantisce non solo l’eccellenza in termini di qualità, ma assicura anche che l’estrazione del nostro oro sia condotta secondo i più alti standard etici. 

L’oro LBMA Good Delivery rappresenta il nostro impegno verso pratiche responsabili e sostenibili nell’industria mineraria, garantendo ai nostri clienti un prodotto di valore superiore, eticamente prodotto e sostenibile.

Per sapere come puoi iniziare fin da oggi ad acquistare l’oro più puro al mondo, per te e per la tua azienda, vai alla sezione “Contatti” del nostro sito per richiedere informazioni alla nostra assistenza clienti.

Potrai domandare loro tutte le domande e i dubbi che vorrai, e capire insieme a loro se e come possiamo aiutarti con un piano personalizzato sulla tua azienda.

Ultime news
21 Febbraio 2024

È troppo tardi per investire in oro? Conviene investire in oro oggi nel 2024?

Hai mai valutato di investire in oro?

07 Febbraio 2024

7 Domande e Risposte sull’Oro da conoscere assolutamente prima di valutare l’acquisto

Ecco le 7 Domande e Risposte sull’Oro da conoscere assolutamente prima di valutare l’acquisto.

24 Gennaio 2024

Opportunità di carriera per consulenti finanziari ambiziosi

Come ottenere provvigioni da migliaia di euro proponendo questo strumento finanziario ai tuoi già clienti